Cappellina e Santuario

Cappellina

Nella nostra Casa è presente anche un’accogliente cappellina privata per momenti di raccoglimento e di preghiera singola e condivisa.
La Santa messa viene celebrata nei giorni feriali, compreso il sabato, alle ore 17:00.
Nei giorni di domenica o di feste di precetto, alle ore 08:30 e 17:00

Il Santuario Adiacente

Il Santuario di Maria Santissima della Stella nei pressi di Migliano si trova nominato in una Bolla di Alessandro III del 1167. Lavori di ampliamento e di ristrutturazione vennero effettuati nel 1662 sui ruderi dell’antica chiesa, ma nel 1785 dell’antico Oratorio non era rimasto altro che ruderi e qualche muro perimetrale.
Nel 1798, martellando su una parete, tornò alla luce l’affresco della Vergine e così i nuovi proprietari, la famiglia Raffaelli di Fosciandora, decisero di costruire un Santuario che nel luglio 1827 fu inaugurato da Mons. Francesco Maria Zoppi, Vescovo della Diocesi di Massa-Carrara. Benché fosse un oratorio privato, il desiderio dei restauratori, visto anche il crescente affluire di fedeli, fu sempre quello di farlo gestire in modo continuativo ad un Ordine religioso e lo storico fosciandorino Raffaello Raffaelli trattò con diversi istituti, che però, vista la totale mancanza di una via di comunicazione dal fondovalle con il luogo dove si trovava l’edificio, rinunciavano all’offerta. Fu il figlio Nicola che, dopo vari contatti, trovò dei religiosi disposti a salire fino a quell’oratorio. Si trattava di religiosi appartenenti all’Ordine dei Servi di Maria.
Agli inizi, per le celebrazioni nei mesi di maggio e di settembre, abitarono nei dintorni dell’oratorio, poi, verso il 1890, scelsero di edificare nei suoi pressi un convento, ma costruitolo fino al primo piano, dopo aver officiato per quattro anni, decisero di trasferirsi in un luogo meno disagiato. Questi religiosi, per le sole funzioni di maggio e di settembre, furono sostituiti dai Padri Cappuccini di Lucca, ma anche loro dopo quattro anni rinunciarono e così il Raffaelli interpellò i Chierici Regolari della Madre di Dio.
La Congregazione mariana acquistò tutto il complesso, comprendente il convento non terminato, l’oratorio e tutti i terreni di pertinenza, nel dicembre 1900. L’esecuzione dei lavori di ultimazione del collegio furono terminati nel settembre 1902 e dal giorno undici arrivarono i religiosi dell’Ordine della Madre di Dio. Ufficialmente la presa di possesso avvenne il 6 giugno 1903. Da allora a Migliano, la Stella di questo Santuario cominciò a brillare e a proteggere la popolazione, aiutandola nei momenti più cruenti della seconda guerra mondiale. Lo stesso Santuario fu colpito più volte dal fuoco amico e nemico, ma nessuno lo distrusse. La devozione popolare valse all’effige di Maria Santissima della Stella, il 17 agosto del 1952, l’incoronazione ufficiale da parte del Capitolo Vaticano.

Vista esterna del Santuario
Vista interna del Santuario